cybernaut







Controllo Mentale delle Masse


controllo-mentale-delle-masse


Il principio base sul quale si fonda il controllo delle masse è che “la massa è primitiva” ovvero guidata dal suo istinto e dal fattore emotivo piuttosto che dalla logica o dalla ragione, La folla si comporta a seconda di come le suggeriscono i suoi sentimenti più primitivi come per esempio la paura, la rabbia, l’esaltazione e l’appartenenza ad un gruppo, sono tutti istinti molto facili da manipolare al contrario della razionalità e dell’uso delle capacità intellettive superiori.Molti di noi non si chiedono mai perché spesso e volentieri non si parla mai dei personaggi pubblici per quanto riguarda le idee, si sposta l’attenzione sul gossip, sulla loro vita personale, l’analisi del personaggio in sé viene ridotta ad un mero battibecco, questo riduce il livello di indagine delle masse. Durante le propagande politiche ci accorgiamo di come i personaggi pubblici si propongano come modelli positivi cercando di assecondare quelle che secondo loro sono le nostre esigenze in quel momento, ci inculcano l’idea che scegliendoli la nostra vita migliorerà. L’attenzione della massa viene spostata su fatti di poco conto, pettegolezzi, privati dei leader in modo da inibire la capacità di razionalizzazione e di impedire alla massa di riflettere su ciò che le sta accadendo. La televisione è il mezzo più diffuso e comodo di manipolazione di massa attraverso la quale il leader può decidere quali modelli e informazioni proporre al pubblico che si trova a scegliere all’interno di un assortimento già circoscritto. Anche all’interno della religione il controllo delle masse, più comunemente viene chiamato plagio, la linea che separa la credenza religiosa dal plagio. Il plagio religioso si distingue dalla fede di culto per la sua finalità, manipola e spersonalizza l’individuo, gli impedisce di evolvere spiritualmente e lo tiene soggiogato come in una specie di trance dove riesce a vedere solo ciò che il movimento religioso gli propone convinto che sia l’unica alternativa. Anche la pubblicità ed il marketing utilizzano i mezzi di controllo delle masse, pensate a quanto gli spot televisivi influenzino il nostro modo di fare la spesa, di comportarci, di mangiare e di vestirci. Attraverso i brevi spot pubblicitari e persino i video musicali che guardiamo ogni giorno, anche di sfuggita, la nostra mente viene inoculata di messaggi subliminali e di meccanismi che modificano la nostra capacità di scegliere un prodotto piuttosto che un altro. Un chiaro esempio di come il controllo mentale abbia preso piede a livelli altissimi già in tempi passati, è il progetto MKULTRA che la CIA intraprese negli anni Cinquanta e Sessanta che si proponeva di influenzare e controllare il comportamento delle persone ( il controllo mentale). Gli esperimenti effettuati all’interno del progetto MKULTRA prevedevano che i soggetti venissero sottoposti ad ipnosi, sieri della verità, messaggi subliminali, LSD e molte altri tipi di azioni psicologiche in modo da valutarne le reazioni e le evoluzioni. La CIA confermò l’esistenza del progetto MKULTRA giustificandosi asserendo che gli esperimenti erano condotti per contrastare leader stranieri scomodi controllandoli. Con i molti modi per controllare le masse nella nostra società attuale, si sta facendo credere alle persone di essere emancipate e libere, mentre si realizzano sistemi per occupare il tempo e la mente, di realtà artefatte e di esperienze sensoriali finte, facendo perdere l'attenzione su quello che realmente sta accadendo intorno e si sta perdendo la libertà di una vita vissuta senza condizionamenti.



Condividi questo articolo, basta un click!












                       Copyright © 2013-2017  www.mrcybernaut.com. All right Reserved     Privacy Policy     Disclaimer









GlobalTestMarket.com